La nostra seconda tappa in Vietnam è stata la città di Dalat. Situata nella regione degli altopiani centrali del Vietnam del Sud, a circa 300 km da Ho Chi Minh, Dalat viene definita “la città dell’eterna primavera” a causa del suo clima fresco tutto l’anno.

Dalat ha un’atmosfera retrò e vintage ed è per questo considerata la città più romantica del Vietnam, molto popolare tra le giovani coppie, mentre viene spesso trascurata dai turisti internazionali.

Quando andare a Dalat: il periodo migliore

Il periodo migliore per visitare Dalat è durante la stagione secca da novembre ad aprile, il momento ideale per godere di tutte le attrazioni all’aperto della città.

Essendo una zona di montagna, le temperature si mantengono costanti tutto l’anno tra i 15°C e i 25°C. Se cercate un po’ di aria fresca dopo il caldo del Vietnam del Sud, questo è il posto perfetto!

Come arrivare a Dalat

Dalat è facilmente raggiungibile da tutte le principali città del Vietnam del Sud.

Se si desidera arrivare a Dalat in sleeper bus, ci sono diverse linee dirette da Ho Chi Minh, Mui Ne e Nha Trang.

Tempi e costi approssimativi per lo spostamento in autobus:
Da Ho Chi Minh: circa 8 ore (da 15€)
Da Mui Ne circa 4-5 ore (da 12€)
Da Nha Trang: circa 4 ore (da 9€)

Potete prenotare i biglietti dell’autobus direttamente online su 12GoAsia; vi consigliamo di prenotare in anticipo perché si esauriscono velocemente.

Come muoversi a Dalat

Dalat è abbastanza grande e non tutte le attrazioni principali si trovano nel centro città. Per questo motivo il modo migliore per muoversi a Dalat è noleggiare un motorino o prendere Grab.

Quanti giorni trascorrere a Dalat

Nel decidere quanti giorni trascorrere a Dalat tenete in mente che è una città grande e che ci sono davvero tante cose da fare e da vedere. Secondo noi 3 giorni sono il periodo ideale da passare a Dalat per visitare le principali attrazioni della città.

Dove dormire a Dalat

Durante il nostro soggiorno a Dalat abbiamo dormito al Banla Boutique Hotel, un bellissimo hotel 3* situato a circa 1 km dal centro città. Tutte le camere hanno un caratteristico design in legno e sono davvero molto belle e pulite.

La colazione al Banla Boutique Hotel è in assoluto una delle colazioni à la carte più buone che abbiamo fatto in Vietnam, con grande varietà di scelta. Se invece avete voglia di happy hour, il Roof è l’esclusivo bar anni ‘90 all’ultimo piano dell’hotel.

Le migliori cose da vedere a Dalat

Crazy House – La casa pazza di Dalat

La Crazy House, conosciuta anche come Hang Nga Guest House and Art Gallery, è una delle attrazioni più stravaganti di Dalat e uno dei posti più strani in cui siamo mai stati. Costruita per assomigliare ad un albero, la casa è stata progettata nel 1990 da Dang Viet Nga e continua ad espandersi ancora oggi.

La casa pazza di Dalat è composta da diversi edifici dalla forma bizzarra collegati da scale a chiocciola; il risultato è una struttura così surreale da sembrare un mix tra l’architettura di Gaudì e l’opera di Salvador Dalì.

Potrete scegliere di visitarla pagando un piccolo biglietto d’ingresso (60.000 VDN – circa 2€) oppure soggiornarci una notte. Se decidete di trascorrere una notte alla Crazy House, le camere sono piccole ma diverse da qualsiasi altro posto in cui abbiate mai dormito prima! Ogni camera ha il suo design unico e i prezzi partono da circa 25€ a notte.

Clay Tunnel

Di posti strani Dalat ne è piena, ma probabilmente questo è al primo posto. Penso che quasi tutti quelli che usano Instagram hanno visto almeno una volta la foto delle due teste giganti che si guardano, senza sapere dove fosse stata scattata! Bhè ve lo diciamo noi…al Clay Tunnel xD

Il Clay Tunnel (chiamato anche Sculpture Tunnel) è una specie di parco di sculture bizzarre che si trova a circa mezz’ora di auto dal centro di Dalat. La parte più famosa del parco si trova alla fine e sono proprio le due grandi statue di teste umane che si fronteggiano nel mezzo di un piccolo stagno, ma prima di arrivare lì ci sono tantissime altre statue davvero strane e bizzarre. Per tutto il tempo non abbiamo fatto altro che dire <<Ma cosa…??>>. Non c’è bisogno di dire che è il luogo preferito dei coreani!

Il prezzo del biglietto è di 120.000 VND (circa 5€).

Bao Dai’s Summer Palace

Bao Dai è conosciuto per essere stato l’ultimo imperatore del Vietnam che salì al trono quando aveva solo 12 anni. Questo era noto per possedere un palazzo estivo a Dalat, costruito nel 1933.

Bao Dai usava il palazzo come ritiro estivo quando le temperature diventavano troppo calde in altre parti del Vietnam. Oggi è possibile visitare la casa, che è rimasta uguale a com’era in passato, piena di mobili di Bao Dai e dei suoi oggetti personali.

Lam Vien Square

Dalat è una città molto pittoresca e ovunque andrete vi verrà voglia di scattare una foto. Rispetto ad altre città del Vietnam, Dalat ha un’architettura molto moderna e basta fare un giro nella piazza di Lam Vien Square per osservare edifici che sono delle vere e proprie opere d’arte.

Xuan Huong Lake

Il Xuan Huong Lake è un lago artificiale che si trova al centro della città di Dalat. Circondato da rigogliosi giardini pieni di fiori, è il luogo perfetto per fare una passeggiata.

Lungo le rive del lago ci sono alcuni piccoli cafè dove potrete bere un drink e godervi l’atmosfera tranquilla.

Giardini fioriti di Dalat

Dalat è soprannominata la “città dell’eterna primavera”; proprio per questo motivo è piena di bellissimi giardini super instagrammabili da visitare. Fiori diversi sbocciano in tutti i mesi dell’anno, quindi qualsiasi sia il periodo che voi scegliate per visitare la città, avrete la certezza di vedere qualcosa di interessante.

Alcuni dei giardini fioriti più belli di Dalat sono il Vườn Hoa Thành Phố Đà Lạt, un bellissimo giardini vicino al centro città, e il Dalat Fairytale Land, un parco con splendidi giardini e attrazioni che vi faranno sentire come se foste in una favola.

Dalat Plateau Railway – La vecchia stazione ferroviaria di Dalat

La stazione ferroviaria di Dalat in stile art déco fu costruita dai francesi nel 1943 e, sebbene sia piccola, offre uno splendido scorcio di come le persone viaggiavano a quei tempi.  Alla stazione, oltre ad alcuni negozi di souvenir e una caffetteria, ci sono treni vintage in legno degli anni ’30, un ristorante ospitato in uno di questi treni e sono ancora presenti le vecchie biglietterie.

Dalla stazione ferroviaria di Dalat è possibile prendere uno di questi treni retrò per un unico breve tragitto verso la città di Trai Mat. Il viaggio, attraverso il pittoresco paesaggio montano, dura circa 30 minuti e, una volta arrivati a destinazione, l’attrazione principale della città è la Pagoda di Linh Phu Quoc.

Una cosa da tenere in mente, tuttavia, è che sono necessari almeno quattro passeggeri affinché il treno parta!

Linh Phuoc Pagoda

La Pagoda di Linh Phuoc è uno dei templi più famosi del paese, soprattutto grazie al suo campanile che si erge per un’altezza di 37 metri, cosa che lo rende il campanile più alto di tutto il Vietnam.

Costruita originariamente negli anni ’50, questa pagoda è molto diversa da tutte quelle che vedrete perché è realizzata con un mosaico fatto con i pezzi di 12.000 bottiglie.

Ps: se cercate un posto carino per prendere un caffè, a pochi passi dalla Linh Phuoc Pagoda si trova l’HongKong Co Tran, un cafè che vi teletrasporterà nella città di Hong Kong.

Datanla Waterfall

Una delle cose più belle da vedere a Dalat è la Datanla Waterfall, una cascata molto carina situata nelle vicinanze della Dalat Cable Car. In realtà la cascata non è la vera attrazione del luogo, ma la parte più interessante è il “come” arrivare alla cascata!

Infatti, la Datanla Waterfall è raggiungibile sia con un trekking nella foresta, sia con un giro su delle montagne russe autopilotate con una leva laterale. È stata in assoluto la nostra cosa preferita a Dalat!

Il prezzo per le montagne russe è di 250.000 VDN a persona (10€).

Dalat Cable Car e Tempio di Truc Lam

Dalat, come il resto della regione degli altopiani centrali del Vietnam, è molto montuosa. Per questo motivo una delle cose da non perdersi è il giro sulla funivia che porta dalla città sulla cima di Robin Hill, dove si trova il Tempio di Truc Lam.

Il viaggio è relativamente breve e una volta in cima avrete l’opportunità di esplorare il tempio e i dintorni. La Pagoda di Truc Lam è molto carina, ma il punto forte sono i giardini antistanti e gli splendidi alberi bonsai sparsi sulla cima della collina.

La Dalat Cable Car è operativa tutti i giorni dalle 7:30 alle 17:00 e il biglietto costa 100.000 VND solo andata (circa 4€) o 120.000 VND a/r (circa 5€).

Domaine de Marie – La chiesa rosa

Il Vietnam è il paese delle chiese rosa, e dopo Ho Chi Minh ne abbiamo incontrata una anche qui. In realtà, Domaine de Marie è un convento di suore costruito negli anni ’40 in stile francese e vietnamita. Il convento è attivo ancora oggi e funge anche da scuola.

French Quarter – Il quartiere francese di Dalat

Il quartiere francese di Dalat è una delle zone più belle della città e si trova lungo la Tran Hung Dao Road. Qui potrete ammirare le graziose ville coloniali francesi, molte delle quali risalgono agli anni ’20 e ’30.

Alcune delle ville sono state convertite in guesthouse, ma la maggior parte di queste sono abbandonate e ricoperte di muschio.

Monastero di Thien Vien Van Hanh

Il monastero di Thien Vien Van Hanh è una delle principali attrazioni di Dalat. Fiancheggiato da splendidi giardini che lo rendono un luogo ideale fare una passeggiata, il tempio è famoso soprattutto per l’iconica statua dorata di Buddha alta 25 metri.

Dalat Cathedral – La Cattedrale di Dalat

La Cattedrale di Dalat, dedicata a San Nicola di Bari, è stata costruita dai francesi come chiesa parrocchiale tra il 1931 e il 1932 in stile neoromantico. Come quasi tutto a Dalat, anche questa chiesa ha un qualcosa di bizzarro… cosa? Un gallo in cima alla croce del campanile che ruota in base alla direzione del vento. È proprio per questo motivo che i locali la chiamano “Chicken Church”!

Dalat Market

Il mercato di Dalat è il posto perfetto da visitare se volete vedere il lato più tradizionale della città dove la gente del posto e i turisti vanno per rimpinzarsi di cibo di strada, birra e vino locale. Essendo una zona molto frequentata con bancarelle e cafè, qui troverete molte specialità regionali, come il tè ai carciofi, le caramelle realizzate con frutta fresca e dei dessert realizzati con crema di burro e avocado. Inoltre, è anche possibile acquistare souvenir dalle bancarelle e dai negozi lungo la strada.

Maze Bar

Se vi è piaciuta la Crazy House, allora non potete non fare un salto al Maze Bar, conosciuto anche come 100 Roofs Cafe.

Dopo aver acquistato il vostro drink potrete scendere le scale e inoltrarvi nei vari tunnel labirintici, o salire le scale per raggiungere il giardino sul tetto che offre una bellissima vista sulla città.

È in assoluto uno dei posti più belli e bizzarri di Dalat. Vi consigliamo di andarci prima delle 17, sia per evitare la folla sia per godervi la vista dal tetto.

Piantagione di caffè K’Ho Coffee

Dalat è sinonimo di caffè. Le colline che la circondano sono ricoperte di piantagioni di caffè e la stessa città di Dalat è piena di graziosi cafè di ogni tipo.

Se non avete mai visitato una piantagione di caffè, un tour alla piantagione di caffè K’Ho Coffee vi offrirà uno sguardo sulle origini del caffè, sul processo di raccolta e sul tempo e sullo sforzo necessari per coltivare ogni chicco.

Ma tra le varie piantagioni di caffè perché visitare proprio la K’Ho Coffee? Pensate che le piantagioni di Dalat furono fondate per la prima volta dai francesi nel XIX secolo per poi essere riaperte negli ultimi anni man mano che il caffè ha guadagnato popolarità e sono aumentate le esportazioni (il Vietnam è il secondo maggiore esportatore di caffè al mondo dopo il Brasile).

Ma prima che i francesi arrivassero e trasformassero Dalat nella città che è oggi, l’area era occupata dal gruppo etnico K’Ho. Per questo motivo visitare la piantagione K’Ho, l’unica appartenente a questo gruppo etnico minoritario, è anche un modo per conoscere la loro cultura e il loro stile di vita.

Linh Son Pagoda

Se volete visitare una delle pagode meno conosciute di Dalat, allora dovete fare un salto alla Linh Son Pagoda. A pochi passi dal centro, questa si trova su una collina affacciata su Dalat che vi permetterà di godervi una bella vista sulla città.

Una delle cose più sorprendenti del tempio è che ha le sue proprie piantagioni di tè e caffè; quindi, se siete fortunati potrete anche osservare i monaci che raccolgono i raccolti.

Elephant Falls – Le Cascate dell’Elefante

Una delle cose più belle da vedere a Dalat è l’Elephant Falls, un’imponente cascata che prende il nome da una grande roccia che ricorda la testa di un elefante. Il nome originale è Lieng Rewoa Waterfall, che in lingua etnica K’Ho si traduce in Cascate dell’Elefante.

Questa cascata è meno visitata rispetto ad altre cascate della regione poiché è più difficile da raggiungere, ma ciò significa che potrete evitare la folla e godervi la pace e la tranquillità di questo luogo. Le cascate sono anche vicine alla Pagoda Linh An Tu, perciò potrete combinare la visita di entrambe.

Non tutti sanno è che è possibile scendere proprio accanto alla cascata, arrampicandosi sulle rocce e aggrappandosi a delle ringhiere molto scivolose per poi infilarsi in una grotta dietro la cascata. La discesa è breve, ma ripida e molto scivolosa, quindi vi consigliamo di indossare scarpe da trekking e di fare molta attenzione.

© Credit to somma695 @ Depositphotos

Itinerario 3 giorni a Dalat

Giorno 1 – Centro di Dalat
Giardini fioriti di Dalat
French Quarter – Il quartiere francese di Dalat
Lam Vien Square
Xuan Huong Lake
Dalat Cathedral – La Cattedrale di Dalat
Crazy House – La casa pazza di Dalat
Bao Dai’s Summer Palace
Maze Bar
Domaine de Marie – La chiesa rosa
Linh Son Pagoda

Giorno 2 – Dintorni di Dalat
Elephant Falls – Le Cascate dell’Elefante
Clay Tunnel
Datanla Waterfall
Dalat Cable Car e Tempio di Truc Lam
Dalat Market

Giorno 3 – Dintorni di Dalat
Monastero di Thien Vien Van Hanh
Piantagione di caffè K’Ho Coffee
Dalat Plateau Railway – La vecchia stazione ferroviaria di Dalat
Linh Phuoc Pagoda

Dove andare dopo Dalat?

Dopo Dalat ci sono davvero tantissimi posti bellissimi da vedere in Vietnam, ma i posti principali in cui vi consigliamo di andare sono Mui Ne, Ho Chi Minh o il Delta del Mekong.

Vuoi restare aggiornato sulle migliori offerte per viaggi low cost?

Il segreto per risparmiare è il tempismo e grazie ai nostri canali di comunicazione viaggiare a prezzi da poracci non è mai stato più semplice. Scarica la nostra App Android o App iOS! Grazie all’App potrai ricevere notifiche push in tempo reale direttamente sul tuo smartphone (no spam) e accedere velocemente al sito ogni qual volta pubblichiamo una nuova offerta poraccia!

In alternativa puoi restare costantemente aggiornato via Telegram o WhatsApp entrando nei nostri Canali Ufficiali Telegram e WhatsApp (non solo offerte, ma anche news e anteprime); seguendo le nostre Pagine Facebook e Instagram; entrando nel nostro Gruppo Facebook Ufficiale; oppure iscrivendoti alla nostra Newsletter (modulo di iscrizione in fondo al sito).

Scritto da ALESSIA CILVANI

Su Instagram sono @wanderlustabout, classe ’94. Amante della fotografia, le mie più grandi passioni sono i viaggi, i libri e la pizza…non necessariamente in quest’ordine. Adoro la pianificazione di un viaggio quasi quanto il viaggio stesso.

Potrebbero interessarti anche:

Poracci In Viaggio | Offerte Viaggi Low Cost