Ho Chi Min è stata la prima tappa del nostro itinerario in Vietnam. Nonostante sia spesso trascurata dai turisti internazionali, è stata una delle città del Sud Est Asiatico che ci è piaciuta di più!

Precedentemente nota come Saigon, Ho Chi Min era l’antica capitale del Vietnam del Sud fino alla fine della Guerra del Vietnam. Nel 1976, dopo l’indipendenza del paese, la città è stata ribattezzata con il nome del leader più venerato del Vietnam, Ho Chi Min, il primo presidente che i locali chiamano affettuosamente “zio Ho”. Nonostante ciò, i vietnamiti preferiscono chiamarla ancora Saigon.

Ho Chi Minh rappresenta il più grande centro economico e culturale del Vietnam ed è un incredibile mix di vecchio e nuovo, dove altissimi grattacieli si alternano a palazzi dall’antica architettura francese. Bellissimi musei, delizioso street food, grattacieli moderni, architettura coloniale, traffico assurdo, splendidi cafè e vita notturna pazzesca: insomma, Ho Chi Minh è una città piena di sorprese!

In questo articolo troverete un itinerario di cosa vedere a Ho Chi Minh in 3 giorni che vi permetterà di non perdervi neanche una delle principali attrazioni della città. Inoltre vi forniremo una guida completa sulla città di Ho Chi Minh, con tutte le informazioni per organizzare al meglio la vostra visita.

Quando andare a Ho Chi Minh: il periodo migliore

Il periodo migliore per visitare Ho Chi Minh è durante la stagione secca da novembre ad aprile, il momento ideale per godere di tutte le attrazioni all’aperto della città.

Le temperature variano tra i 20°C e i 35°C tutto l’anno, e fortunatamente il clima non è molto umido durante la stagione secca.

Come arrivare a Ho Chi Minh

A meno che non siate già in Vietnam, arriverete con un volo dall’Italia all’aeroporto internazionale di Ho Chi Minh. Per arrivare dall’aeroporto di Ho Chi Minh al centro città vi consigliamo di prendere Grab, visto che i prezzi sono davvero bassi e questo vi porterà direttamente al vostro hotel.

Se invece siete già in Vietnam, potete raggiungere Ho Chi Minh con bus o sleeper bus da tutte le principali città del Vietnam del Sud (Dalat, Mui Ne e Delta del Mekong). Invece, per raggiungere Ho Chi Minh da Hanoi, Hue o altre parti del Vietnam del Nord vi consigliamo di prendere un volo diretto.

Come muoversi a Ho Chi Minh

Ho Chi Minh non è molto grande come città e la maggior parte delle attrazioni principali sono localizzate nel Distretto 1, tutte raggiungibili tranquillamente a piedi.

Per i punti di interesse più distanti vi consigliamo di spostarvi con Grab che ha prezzi davvero bassi (non abbiamo mai pagato più di 2-3€ per corsa).

Quanti giorni trascorrere a Ho Chi Minh

Nel decidere quanti giorni trascorrere a Ho Chi Minh tenete in mente che, anche se non è molto grande come città, ci sono davvero tante cose da fare e da vedere. Secondo noi 3 giorni sono il periodo ideale da passare a Ho Chi Minh per visitare le principali attrazioni della città.

Dove dormire a Ho Chi Minh

Ho Chi Minh non è una città molto grande, per questo motivo non importa dove alloggerete perché sarete in grado di raggiungere in breve tempo la maggior parte delle attrazioni della città. Tuttavia, se avrete pochi giorni a disposizione, vi consigliamo di dormire nel Distretto 1 vicini alla maggior parte delle attrazioni principali della città.

Durante il nostro soggiorno a Ho Chi Minh abbiamo alloggiato al Signature by M Village Lê Thánh Tôn, un bellissimo hotel 4* alle spalle del quartiere di Japan Town e a pochi passi dalla Nguyen Hue Walking Street. Oltre ad essere molto bella e moderna, la nostra camera era un piccolo monolocale con salotto e angolo cottura, comodo se desiderate cucinare qualcosa. La cosa più bella era la vetrata panoramica che ci ha fatto vedere un tramonto magnifico sulla città!

Il Signature by M Village Lê Thánh Tôn mette a disposizione dei suoi ospiti alcuni servizi gratuiti come una palestra, una piscina panoramica e lavatrici e asciugatrici.

Cosa vedere a Ho Chi Minh in 3 giorni: itinerario

Giorno 1 – Centro di Saigon + Cafè Apartments + Japan Town

Museo dei residuati bellici

Come suggerisce il nome, il museo dei residuati bellici è un museo commemorativo che documenta attraverso fotografie, armi e altri oggetti le atrocità della guerra del Vietnam. Attirando circa mezzo milione di visitatori ogni anno, è uno dei musei più famosi del Vietnam.

Il museo parla anche degli effetti delle bombe al napalm e dell’Agente Arancio, chiaramente visibili sul territorio e sui suoi abitanti, anche generazioni dopo.

Una parte particolarmente toccante del museo è la mostra dedicata ai fotografi, molti dei quali morti o scomparsi, che hanno catturato le immagini della guerra del Vietnam e hanno fatto conoscere l’orrore della guerra al resto del mondo.

Nella parte esterna del museo, oltre ad un’esposizione di aerei da caccia e carri armati statunitensi, c’è una sezione dedicata alle prigioni francesi e sudvietnamite sulle isole Phu Quoc e Con Son.

La visita del museo dei residuati bellici di Ho Chi Minh è una tappa obbligatoria durante un viaggio in Vietnam. Con immagini molto toccanti, è in grado di far riflettere sugli orrori di cui sono capaci gli esseri umani.

Palazzo di Riunificazione

Il Palazzo della Riunificazione, noto anche come Palazzo dell’Indipendenza, era la residenza del presidente del Vietnam del Sud durante la guerra del Vietnam.

Originariamente chiamato Palazzo Norodom, ora è uno museo dei musei più belli di Chi Minh City. I punti salienti dell’edificio includono le sale riunioni situate al piano inferiore e un rifugio antiaereo che il generale Ngo Dinh Diem fece costruire dopo che l’aeronautica vietnamita bombardò il palazzo nel 1962 nel tentativo di ucciderlo.

Il Palazzo della Riunificazione rappresenta il luogo della fine della guerra del Vietnam. È qui che alle 10:45 del 30 aprile 1975 un carro armato vietnamita si schiantò contro i cancelli dell’edificio mettendo fine alla guerra.

Tao Dan Park

Alle spalle del Palazzo della Riunificazione si trova il Tao Dan Park, uno dei parchi più belli di Ho Chi Minh. Coprendo più di 10 ettari di terreno nel mezzo della frenetica città, è il posto ideale per scappare dal caos e dal traffico della città.

Qui troverete tantissimi locali che praticano gli sport più strani… Noi siamo rimasti affascinati da una specie di tennis con i piedi XD

Ben Thanh Market

Ospitato in un edificio storico ed una delle strutture più antiche di Ho Chi Minh, il Ben Thanh Market è uno dei mercati più famosi del Vietnam. Il mercato è davvero grandissimo e all’interno potete trovare di tutto, compresa una sezione dedicata allo street food vietnamita.

Basilica di Notre-Dame di Saigon

Una delle cose più belle da vedere a Ho Chi Minh è la Basilica di Notre-Dame di Saigon, una bellissima chiesa in stile coloniale francese costruita tra il 1863 e il 1880 con splendidi mattoni rossi importati da Marsiglia.

L’elemento che più caratterizza la cattedrale sono i due campanili alti 58 metri, che sono stati aggiunti solo più tardi nel 1895.

Saigon Central Post Office – Ufficio postale centrale di Saigon

Una delle attrazioni più iconiche di Ho Chi Minh è il Saigon Central Post Office, un antico ufficio postale ancora funzionante. Costruito alla fine del XIX secolo, tra il 1886 e il 1891, spesso viene erroneamente considerato un’opera dell’architetto francese Gustave Eiffel, mentre in realtà fu progettato da un altro francese di nome Alfred Foulhoux.

Con le sue pareti esterne di colore giallo brillante, le finestre verdi curve e il grande orologio che ne adorna l’ingresso, si ha la sensazione di essere tornati indietro nel tempo in una pittoresca stazione ferroviaria piuttosto che in un ufficio postale. All’interno ogni oggetto riflette la sua epoca passata: antiche cabine telefoniche, un enorme ritratto del presidente Ho Chi Minh, dipinti storici del 1892 raffiguranti una mappa di Saigon e dell’area circonstante e una mappa delle vecchie linee telegrafiche del Vietnam e della Cambogia.

Una volta che avete finito di apprezzare l’architettura dell’ufficio postale, potete inviare una lettera scritta a mano o acquistare una o due cartoline da un negozio di souvenir e spedirla ai vostri amici direttamente da qui!

Via dei Libri di Ho Chi Minh

Un paradiso per gli amanti dei libri, Nguyen Van Binh o Book Street è un tratto di strada di 100 metri di librerie, chioschi, bancarelle e caffè perfetti per una vacanza letteraria.

Una delle attrazioni più popolari qui è il Book Cafe, un posto fantastico per rilassarsi con un libro o trascorrere un po’ di tempo a scrivere. Un altro posto da non perdere è il Book Bus.

Saigon Opera House

Il Saigon Opera House fu originariamente costruito alla fine del 1800 come teatro di intrattenimento per l’élite francese. Progettato nello stile architettonico coloniale francese, la sua ispirazione è stata tratta dal Petit Palais di Parigi e molti dei materiali sono stati importati direttamente dalla Francia per conferirgli un autentico stile francese.

Per un certo periodo di tempo servì come Camera Bassa del Parlamento vietnamita. Poi, nel 1975, il Saigon Opera House fu nuovamente restaurato come teatro e luogo di intrattenimento. Non è aperto al pubblico, quindi il modo migliore per vederne l’interno è prenotare un biglietto per uno spettacolo dal vivo.

Municipio di Ho Chi Minh

Costruito nel 1898, il Municipio di Ho Chi Minh era in precedenza un hotel francese chiamato Hotel de Ville e rappresenta il più antico edificio di ispirazione francese della città.

Poiché l’edificio è utilizzato dal governo come luogo di lavoro, alle persone non è consentito entrarvi. Ma vale la pena vederlo dall’esterno per ammirarne la bellissima architettura. Di fronte all’edificio si trova una statua di Ho Chi Minh chiamata “Zio Ho e i bambini”, dedicata al grande leader in segno di amore e rispetto.

Nguyen Hue Walking Street

Nguyen Hue Street è una bellissima passeggiata pedonale nel centro di Ho Chi Minh che si estende dal fiume Saigon fino al municipio.

Anche se non c’è molto di interessante da vedere qui, è bello passeggiare per vedere così tanti locali in giro a godersi la zona pedonale.

The Cafe Apartments

Lungo la alla Nguyen Hue Walking Street si trova The Cafe Apartments, un vecchio condominio di Ho Chi Minh che è stato trasformato nel luogo più cool della città.

Situato al 42 Nguyen Hue Street, all’interno del Cafè Apartments potete trovare tantissimi ristoranti, cafè, boutique, sale da tè e librerie. Dall’esterno il condominio conserva la sua atmosfera vintage con l’aggiunta di elementi trendy come insegne colorate e neon luminosi.

Il modo migliore per visitarlo é prendere le scale e dare uno sguardo ad ogni piano, per poi prendere posto in uno dei tanti balconi e godervi la vista.

Saigon Japan Town

Non avremmo mai pensato di trovare un piccolo angolo di Giappone in Vietnam! A pochi passi dalla Nguyen Hue Walking Street di Ho Chi Minh, invece, si trova la Saigon Japan Town, un labirinto di vicoli che vi teletrasporterà direttamente a Tokyo.

È il posto perfetto se avete voglia di mangiare giapponese o se, semplicemente, volete vedere qualcosa di diverso.

Giorno 2 – Templi + Museo di Storia + Saigon Skydeck

Egg Coffe da Little HaNoi Egg Coffee

Se non avete ancora provato, il Little HaNoi Egg Coffee è il posto perfetto dove assaggiare l’egg coffe!

L’egg coffee nasce ad Hanoi nel 1946 grazie ad un vietnamita che lavorava come barista in un ristorante francese. Prima del 1975 il Vietnam era diviso in Sud e Nord e nel Sud, grazie alla presenza dei soldati americani, il latte era molto facile da trovare. A Nord, invece, la popolazione era molto povera ed il latte condensato era molto costoso per loro. È proprio così che si iniziò ad utilizzare il tuorlo dell’uovo mixato allo zucchero al posto del latte.

Phu Chau Temple

Situato fuori dal centro di Ho Chi Minh si trova il Phu Chau Temple, in assoluto il nostro tempio preferito della città. La caratteristica principale del Tempio di Phu Chau è quella di trovarsi su un isolotto al centro del fiume; per questo viene chiamato “il tempio galleggiante”.

Non ancora molto conosciuto dal turismo internazionale, per raggiungerlo vi consigliamo di prendere Grab e, dal punto dove vi lascerà, il tempio è raggiungibile solo con una piccola barca al prezzo di 15.000 VDN (circa 0,50€).

Una leggenda locale narra che il tempio fu fondato nel XVIII secolo per onorare una donna annegata trovata da un pescatore.

Vinh Nghiem Buddhist Temple

Coprendo un’area di 6000 metri quadrati, la Pagoda Vinh Nghiem è la più grande Pagoda Mahayana di Ho Chi Minh City e la prima pagoda in stile tradizionale vietnamita ad essere costruita in cemento.

Poiché il complesso è stato costruito dalla Japan Vietnam Friendship Association, nella pagoda è possibile vedere una bellissima statua di Buddha in stile giapponese. Questa statua è circondata da due dee e da sculture in legno dei quattro animali sacri: unicorno, drago, tartaruga e fenice.

Tan Dinh Church

La Tan Dinh Church, conosciuta come “la chiesa rosa“, è una delle più antiche chiese cattoliche romane di Ho Chi Minh.

Inaugurata nel 1878, la chiesa di Tan Dinh fu dipinta nell’iconico colore rosa solo nel 1949.

Jade Emperor Pagoda

Conosciuta anche come Pagoda della Tartaruga, la Jade Emperor Pagoda è uno dei templi taoisti più belli di Ho Chi Minh. Costruita nel 1909, la divinità principale è il “Re del Cielo” Chua Ngoc Hoang, che regola l’ingresso delle anime nell’aldilà.

Mentre l’esterno è molto trascurato, l’interno del tempio è il vero punto forte della Pagoda dell’Imperatore di Giada. Qui troverete tantissime statue di varie divinità e la famosa “Sala dei Dieci Inferni”, un grande pannello di legno che illustra il tipo di tormento che attende coloro che non seguono la via del bene.

History Museum of Ho Chi Minh City – Museo di Storia Vietnamita

Specializzato non solo nella storia vietnamita, ma di tutto il Sud Est Asiatico prima dell’era coloniale, l’History Museum of Ho Chi Minh City è il museo perfetto per comprendere un po’ la storia del Vietnam.

Precedentemente noto come Museo Nazionale di Saigon, è stato ribattezzato in Museo di Storia Vietnamita. Tuttavia, non deve va confuso con il Museo Nazionale di Storia Vietnamita che si trova ad Hanoi.

Le esposizioni del Museo di Storia Vietnamita sono divise in due sezioni. La prima sezione mostra la storia antica del Vietnam, mentre la seconda esplora la storia culturale delle minoranze etniche del paese e l’influenza degli altri paesi.

Bitexco Financial Tower – Saigon Skydeck

La Bitexco Financial Tower è una delle attrazioni più belle di Ho Chi Minh. Con un’altezza di oltre 260 metri, è stato l’edificio più alto del Vietnam fino al 2011, quando fu costruita la Keangnam Hanoi Landmark Tower.

Una delle principali cose da vedere alla Bitexco Financial Tower è il Saigon Skydeck, un ponte di osservazione al 49° piano che vi farà avere una spettacolare vista a 360 gradi della città.

Bui Vien Walking Street – Strada Pedonale di Bui Vien

Bui Vien Walking Street è una lunga strada pedonale nel centro di Ho Chi Minh. Conosciuta anche come “backpachers street” o “westerner street” perché di ostelli, pub e bar, la zona si anima di notte quando la le insegne si illuminano e la musica prende il sopravvento.

Se vi trovate a passare di giorno lungo Bui Vien Walking Street stenterete a riconoscerla.

Giorno 3 – Tunnel di Cu Chi + Chinatown

Tunnel di Cu Chi

I Tunnel di Cu Chi nel distretto di Cu Chi di Ho Chi Minh sono una serie di tunnel sotterranei utilizzati dai Viet Cong durante la guerra del Vietnam. Questi fanno parte di un’enorme rete che si estende in tutto il Vietnam e servivano come nascondigli, depositi di armi e cibo e importanti reti di rifornimento e comunicazione.

Il tour dei Tunnel di Cu Chi è uno dei tour più popolari di Ho Chi Minh. Durante il tour si ha la possibilità di visitare i nascondigli dei Viet Cong, vedere le trappole che utilizzavano, attraversare alcuni dei tunnel aperti al pubblico e, in generale, conoscere la vita dei soldati durante la guerra.

Potete acquistare il tour direttamente da Civitatis (23€ persona).

Chinatown

Chiamata Cholon, la Chinatown della città di Ho Chi Minh risale al 1778. Il nome Cholon, che significa “grande mercato” deriva dal fatto che l’area è stata un grande mercato per diverse centinaia di anni. Durante la guerra, infatti, i soldati american tenevano qui un mercato nero barattando beni forniti dall’esercito americano.

Binh Tay Market

Il Binh Tay Market, chiamato anche Cho Lon Moi o Nuovo Mercato, fu costruito nel 1880 durante il periodo coloniale. Situato nel cuore della Chinatown, è uno dei principali mercati locali di Ho Chi Minh, pieno di bancarelle che vendono ogni tipo di merce, dalle spezie ai vestiti.

Cha Tam Church – St Francis Xavier Church

Dedicata a Francis Xavier Tam Assou, la Cha Tam Church è una chiesa cattolica costruita nel XIX secolo per i cattolici cinesi di Saigon.

È conosciuta per essere stata il nascondiglio dove l’ex presidente Ngo Dinh Diem fuggì con suo fratello dopo il colpo di stato del 1963.

Nghia An Hoi Quan Pagoda

Un altro tempio buddista dedicato al generale divinizzato Quan Cong è la Nghia An Hoi Quan Pagoda. Costruita dai cinesi Chaozhou emigrati all’inizio del XIX secolo, la pagoda è un inno all’influenza dei cinesi Chaozhou sulla cultura vietnamita.

Il tempio è conosciuto anche come “Tempio della Balena” e i suoi elaborati e delicati lavori in legno lo rendono uno spettacolo straordinario.

Phuoc An Hoi Quan Pagoda

Uno dei templi più belli della Chinatown di Ho Chi Minh è la Phuoc An Hoi Quan Pagoda, un bellissimo santuario dedicato al generale cinese Quan Cong.

Costruito nel 1902, i colori sono ancora sgargianti e, ancor prima di entrare, il tempio colpisce dall’esterno con il suo tetto curvo e le intricate statuette di porcellana appollaiate in cima alle curve.

Quan Am Pagoda

La Quan Am Pagoda è un bellissimo tempio buddista del XIX secolo dedicato a Quan Am, la dea della misericordia e della compassione. Situato nel quartiere di Cholon, il complesso del tempio è diviso in tre aree, con altari dedicati alla dea del mare Mazu, all’Imperatore di Giada e a Quan Am.

Grazie alla sua bellissima architettura, va assolutamente incluso nelle cose più belle da vedere a Ho Chi Minh.

Chua Van Phat – Ten Thousand Buddha Temple

Il Tempio di Chua Van Phat è meno turistico rispetto agli altri, ma va assolutamente incluso nelle cose da vedere a Ho Chi Minh City. Può essere un po’ difficile da trovare perché è nascosto in una strada appartata, nascosto tra gli edifici residenziali, ma ne vale assolutamente la pena.

Il tempio ha una struttura a quattro piani ed è conosciuto come il “Tempio dei Diecimila Buddha” perché l’ultimo piano ospita una statua decorata di Buddha che misura più di 6 metri circondata da 10.000 statue più piccole.

Dove andare dopo Ho Chi Minh?

Probabilmente Ho Chi Minh è la prima tappa di un itinerario in Vietnam. Oltre ad Hanoi, anche qui arrivano molti voli internazionali.

Dopo aver trascorso qualche giorno qui, avrete l’imbarazzo della scelta su dove dirigervi visto che i collegamenti con il resto del paese sono davvero incredibili.

Potete facilmente raggiungere il Delta del Mekong e le altre città del Vietnam del Sud (Dalat e Mui Ne) oppure postarvi con un volo diretto verso il centro o il nord del paese. Se avete voglia di mare potete prendere un volo diretto per l’Isola di Phu Quoc.

Vuoi restare aggiornato sulle migliori offerte per viaggi low cost?

Il segreto per risparmiare è il tempismo e grazie ai nostri canali di comunicazione viaggiare a prezzi da poracci non è mai stato più semplice. Scarica la nostra App Android o App iOS! Grazie all’App potrai ricevere notifiche push in tempo reale direttamente sul tuo smartphone (no spam) e accedere velocemente al sito ogni qual volta pubblichiamo una nuova offerta poraccia!

In alternativa puoi restare costantemente aggiornato via Telegram o WhatsApp entrando nei nostri Canali Ufficiali Telegram e WhatsApp (non solo offerte, ma anche news e anteprime); seguendo le nostre Pagine Facebook e Instagram; entrando nel nostro Gruppo Facebook Ufficiale; oppure iscrivendoti alla nostra Newsletter (modulo di iscrizione in fondo al sito).

Scritto da ALESSIA CILVANI

Su Instagram sono @wanderlustabout, classe ’94. Amante della fotografia, le mie più grandi passioni sono i viaggi, i libri e la pizza…non necessariamente in quest’ordine. Adoro la pianificazione di un viaggio quasi quanto il viaggio stesso.

Potrebbero interessarti anche:

Poracci In Viaggio | Offerte Viaggi Low Cost